Ciao ragazzi e ragazze!

Oggi parleremo di un metodo naturale per tingere o riflessare i capelli! 😍 Sto parlando di un’erba tintoria che è l’Hennè!

In realtà ci sono moltissime specie di hennè e in base alla tipologia si otterrà un colore o un riflesso differente. I tre principali hennè sono: 

  • Hennè neutro (senza colore).
  • Hennè rosso ottenuto dalle foglie della pianta Lawsonia inermis.
  • Hennè nero ottenuto dalle foglie della pianta Indigofera tinctoria, conosciuto semplicemente con il nome indigo.

In commercio si trovano anche altre colorazioni ottenute da diverse piante con l’aggiunta di agenti chimici perciò vengono chiamati impropriamente hennè ( come quello biondo, castano). 

PROPRIETÀ

L’hennè ha un potere riequilibrante e purificante, infatti, è indicato per chi ha i capelli grassi. Un’altra caratteristica è quella di avvolgere il capello e proteggerlo dagli agenti esterni che possono rovinare la nostra chioma.  un’ottima soluzione per chi ha i capelli sottili! Ovviamente, più volte si applica, più il capello si “irrobustisce”, stesso discorso per il colore, se si applica con costanza ogni due tre mesi, si ottiene ogni volta un colore o riflessi più accesi.

MODALITÀ D’USO

L’hennè per essere “attivato” va miscelato con acqua tiepida, potreste già utilizzarlo così ma io tendo sempre ad aggiungere un cucchiaino di miele o di yogurt, perchè così il composto scivola meglio sui capelli e anche perché quando si asciuga tende a seccare la chioma.

Quanto ne serve?

La quantità varia ovviamente dalla lunghezza dei capelli e dal tipo di capello ( comunque io vado a occhio, ricordatevi che la consistenza deve essere densa ma non troppo):

  •  Capelli corti (sotto le orecchie): 40gr di hennè e mezzo bicchiere d’acqua, mezzo cucchiaino di miele. 
  •  Capelli medi (altezza spalle): 70 gr di hennè e più della metà di un bicchiere, un cucchiaino di miele.
  • Capelli lunghi: dai 100gr in su di hennè e un bicchiere d’acqua, un cucchiaino e mezzo di miele. 

Come lo applico?

I capelli devono essere puliti o lavati da uno massimo due giorni così da permettere all’hennè di avvolgere il capello in modo corretto. Se ci fosse troppo sebo (se i capelli fossero sporchi) l’hennè potrebbe scivolare lungo il capello e otterrete un risultato disomogeneo. 

Io utilizzo un pennello come quello che si utilizza per applicare la tinta, guanti e un’asciugamano vecchio! Perchè l’hennè potrebbe macchiare i vestiti!! 

Come prima cosa inumidisco i capelli;

Li divido in sezioni;

Applico bene il prodotto ciocca per ciocca.

(Sono gli stessi passaggi che si utilizzano per applicare la tinta. 😉 )

Quanto deve stare in posa?

Il tempo di posa varia in base al risultato che volete ottenere e al colore di partenza della vostra chioma!

Se avete i capelli biondi o castano chiaro i tempi di posa sono più corti.

Se volete soltanto dei riflessi dovrete tenere l’impacco per massimo un’ora! Però controllate la situazione dopo la prima mezz’ora!

Mentre se desiderate un colore pieno dovrete tenerlo in posa per tre ore! Ovviamente date sempre un’occhiata prima delle 3 ore! 

Risultato dopo almeno 5 impacchi.

Per capelli da castano a castano scuro i riflessi si otterranno gradualmente! Perché dovrete fare un paio di impacchi! Infatti se lasciate in posa l’hennè 2/3 ore e lo fate per la prima volta, vedrete soltanto un leggero riflesso. Però non demordete e ripassatelo dopo un mese! Infatti dovete ricordarvi che STRATIFICANDO l’hennè otterrete sempre un colore più visibile e i capelli saranno più sani, lucidi e robusti!! 

Mentre se desiderate un colore omogeneo e pieno dovrete tenere in posa l’hennè per almeno 6 ore!

 

Risultato dopo un impacco di 8 ore

 

Primo impacco di Hennè 3 ore di posa su capelli castano scuro.

 

Hennè rosso su capelli castano chiaro 2 ore e mezza di posa ( quinto impacco dopo vari mesi dal quarto)

Lavaggio

Scaduto il tempo di posa i capelli appariranno “induriti” ma non preoccupatevi! È tutto normale! Vi consiglio di sciacquarli in un lavandino oppure nella vasca, risulterà più comodo! Utilizzate acqua calda e armatevi di pazienza cercando di eliminare tutti i residui di hennè, di solito io faccio due shampoo, vi suggerisco di utilizzare uno shampoo idratante o nutriente perchè i capelli potrebbero risultare leggermente secchi. Dopo avvolgeteli in un asciugamano non troppo nuova perchè potreste lasciare degli aloni di colore!🍁

Una pecca dell’hennè potrebbe essere l’odore che rilascia sui capelli ma con qualche lavaggio sparisce!

Vi lascio alcuni dei miei Hennè preferiti e qualche accessorio utile!

 

CONSIGLI UTILI

Prepara il composto in una ciotola di ceramica e utilizza un cucchiaio di legno per mescolare così da non far ossidare l’Hennè.

Applica della crema all’attaccatura dei capelli, sulle orecchie e sulla parte anteriore del collo così da evitare che l’Hennè tinga la pelle.

Lascia riposare il composto per mezz’ora prima dell’utilizzo per dare il tempo alla tintura di attivarsi, quindi coprire la ciotola con pellicola trasparente.

Per evitare di sporcare il pavimento, utilizzate dei vecchi volantini come tappeto, potrebbero cadere dei residui di composto.

Indossa indumenti che non vi importa sporcare.

Evita di aggiungere oli al composto perchè l’Hennè non si “aggrappa” bene al capello.

NVBeauty